FERIE

 

Nonostante i ripetuti inviti alla Direzione aziendale non sono cessate, da parte di dirigenti e responsabili, le indebite pressioni a pianificare/fruire – entro il 29 marzo – un numero di giorni di ferie superiore a quanto stabilito dagli accordi vigenti che prevedono:

 

a)   la fruizione di un numero minimo di residui (stabiliti in base alla fascia di appartenenza) entro il 29/03/2013;

 

b)   la completa fruizione dei giorni maturati (ferie, sa/do, ex festività-PAR) nel periodo 01/10/2012-30/09/2013 entro il 30/09/2013.

 

Le chiusure collettive aziendali, anch’esse definite da accordo, concorrono al raggiungimento di entrambi gli obiettivi.

 

Nell’ambito degli accordi stipulati, la pianificazione condivisa delle ferie serve a tutelare gli interessi di tutti: ai lavoratori garantisce il diritto alla fruizione delle ferie, permettendo di conciliare lavoro e vita privata, all’azienda  l’organizzazione ottimale delle attività e il raggiungimento degli obiettivi.

 

Visto che il numero di giorni di ferie da fruire è cospicuo, va anche sottolineato che rimandare la fruizione di tutte (o quasi tutte) le ferie al periodo estivo può impedirne il completo utilizzo in caso di imprevisti problemi lavorativi o personali.

 

Per ristabilire il rispetto degli accordi la Rsu ha deciso di segnalare il problema a SA8000, chiedendo “l’attivazione della procedura di confronto prevista da SA8000 perché riteniamo che tali comportamenti siano in violazione del diritto dei lavoratori alla corretta applicazione della normativa e degli accordi sindacali”.

 

Chi ha subito pressioni, sia in forma scritta che orale, può segnalare il problema a SA8000 (MyAlmaviva > Governance > SA8000 > Gestione delle segnalazioni).

 

È grave che le pressioni stiano continuando anche dopo la ripresa della trattativa aziendale – in cui la questione delle ferie, dei permessi e dello smaltimento dei residui è uno dei temi rilevanti – perché questi comportamenti aziendali rischiano di compromettere gli equilibri della trattativa, già sufficientemente delicati.

 

 

Roma, 7 marzo 2013                                        RSU Almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi