Archivi per la categoria ‘Iniziative’

 

Giovedì 14 dicembre 2017 sciopero nazionale unitario Fim, Fiom, Uilm, con presìdi davanti le sedi di Almaviva.

La nostra proposta: investire sul lavoro per uscire progressivamente dalla fase dei sacrifici

Negli anni passati, a fronte di un costante calo del fatturato e a bilanci aziendali in rosso, abbiamo contribuito al superamento della crisi e al rilancio dell’azienda con il nostro impegno, con il nostro senso di responsabilità e sopportando il sacrificio della Cigo, dei Contratti di Solidarietà e della sospensione temporanea di parti dell’accordo integrativo.…

4 Dicembre, Referendum costituzionale:
le ragioni del nostro NO

La riforma costituzionale proposta dal Governo e votata a stretta maggioranza dal Parlamento sarà sottoposta al voto dei cittadini il prossimo 4 Dicembre.

Si tratta di una riforma complessa (47 articoli su 139, un terzo della seconda parte della Costituzione) che deve essere valutata in profondità per effettuare una scelta consapevole.…

REFERENDUM 4 DICEMBRE 2016

#BASTAUNSI

Il Parlamento, dopo anni di tentativi falliti, ha approvato con maggioranza ampia – quasi il 60% per cento dei componenti di ciascuna Camera in ognuna delle sei letture – la riforma costituzionale che modifica circa 40 articoli della seconda parte della Costituzione e risolve alcune delle maggiori problematiche istituzionali del nostro Paese, attuando quanto proposto da molti più volte e mai attuato negli ultimi decenni.…

FIRMA ANCHE TU PER I REFERENDUM SOCIALI

Si è aperta la campagna per i diritti sociali.

In tutta Italia comitati, associazioni e cittadini stanno organizzando banchetti per raccogliere le firme sufficienti ad ottenere i referendum su lavoro, scuola, legge elettorale e beni comuni.…

REFERENDUM SOCIALI

LAVORO, SCUOLA, LEGGE ELETTORALE

Le leggi approvate negli ultimi anni, in primo luogo sul lavoro e l’istruzione, hanno stravolto i diritti conquistati in anni di lotte e complicato ulteriormente le condizioni, già rese difficili dalla crisi economica, di chi lavora e studia: dilagano la precarietà e la competizione al minor costo possibile, soprattutto negli appalti, il Jobs Act consente di licenziare con pochi mesi di indennità e senza motivazioni, alle scuole pubbliche vengono imposte logiche aziendali assegnando ai dirigenti scolastici i “poteri” di un vero e proprio consiglio d’amministrazione.…

Coalizione Clima
Archivi