Archivi

ACCORDO FERIE 2020

  

L’accordo sulle chiusure collettive e sulla pianificazione delle ferie e dei residui per l’anno 2020, è stato definito ieri pomeriggio.

L’impostazione dell’accordo è molto simile a quella degli anni precedenti.

Di seguito i contenuti principali dell’accordo.

 

Chiusure collettive

I giorni di chiusura previsti (complessivamente 6, uno meno dello scorso anno) sono:

  • Il 2 e il 3 Gennaio,
  • 2 giorni a scelta nel mese di Aprile,
  • Il 1° di Giugno,
  • il 7 Dicembre.

Per le eventuali deroghe, previste e consentite solo per i giorni fissi, si dovranno definire le date alternative di fruizione di un equivalente numero di giorni.

I dipendenti che alla data del 31 dicembre 2019 avranno residui negativi saranno esonerati dalle chiusure, completamente o in parte, in funzione del loro numero (salvo espressa richiesta di fruizione, utilizzando il consueto sistema di pianificazione).

 

 

Smaltimento Residui

L’accordo conferma l’obiettivo del progressivo smaltimento dei residui che andranno pianificati, in aggiunta alla spettanza annua, con le seguenti regole:

  • fino a 10 giorni di residui al 31/12/2019  è nel 2020 vanno pianificati e fruiti interamente,
  • da 11 a 20 giorni di residui al 31/12/2019 è nel 2020 vanno pianificati l’80% dei residui oltre all’intera spettanza annuale,
  • più di 20 giorni di residui al 31/12/2019  è nel 2020 vanno pianificati il 70% dei residui, fino a un massimo di 25 giorni, oltre all’intera spettanza annuale.

 

 

Residui negativi

I dipendenti che, in funzione di residui negativi accumulati, si ritrovassero una spettanza inferiore o uguale a 10 giorni dovranno pianificare nel corso del 2020 un numero minimo di 10 giorni.

Chi invece dovesse trovarsi con una spettanza superiore a 10, dovrà considerare nella pianificazione l’intera disponibilità.

 

 

Pianificazione

La pianificazione sarà su base annuale e andrà inserita a sistema utilizzando il solito applicativo entro una data che sarà resa nota nella prossima comunicazione aziendale, ferma restando la facoltà di modifica, in accordo con il proprio responsabile, con le stesse modalità utilizzate lo scorso anno.

Ciascun dipendente che abbia “istituti congelati” potrà chiedere di fruirli parzialmente o integralmente nel corso del 2020 facendone espressa richiesta al proprio Gestore RU entro il 15 marzo. Tali giornate andranno obbligatoriamente fruite e saranno sommate al target individuale.

 

Fruizione istituti in scadenza e monitoraggio

Ogni anno cerchiamo di rinnovare l’accordo sulla pianificazione delle ferie perché siamo convinti che il modo migliore per difendere il diritto alla fruizione di tutti gli istituti maturati sia quello di permettere una equilibrata gestione tra gli interessi dei dipendenti e le esigenze aziendali.

In quest’ottica, per facilitare l’utilizzo delle 24 ore di ROL 2020, sarà possibile, per i livelli 6-7 e Q, pianificare anche 3 giorni a tale titolo, pur non concorrendo l’istituto al vincolo del target individuale.

Per gli altri livelli le modalità di fruizione restano invariate, senza necessità di pianificare.   

Sono previsti incontri nei mesi di maggio e settembre per verificare l’andamento della pianificazione/fruizione, anche per valutare la necessità di eventuali interventi correttivi da concordare.

 

Roma, 11 Dicembre 2019          RSU Almaviva Spa Roma

 

Accordo ferie 10.12.2019

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login