Login

Venerdì 27 settembre 2019

Giornata mondiale di mobilitazione per il clima

Lettera aperta di Fridays For Future a lavoratori e sindacati

 

Questa lettera è stata diffusa a giugno dagli studenti di Fridays For Future Italia, quando è stata decisa la data del 27 settembre per il terzo Climate Strike, giornata in cui – in tutto il mondo – si darà vita a iniziative e scioperi (principalmente degli studenti) per sottolineare la necessità che i governi mettano in campo con la massima urgenza tutti gli interventi necessari a contrastare i cambiamenti climatici e i loro effetti. Per il testo integrale della lettera si rimanda a http://www.greenreport.it/news/clima/lettera-aperta-di-fridays-for-future-a-lavoratori-e-sindacati-sciopero-globale-per-il-clima-il-27-settembre/

 

Noi giovani siamo la futura generazione di lavoratori, che nei prossimi anni affronterà le avversità di un mondo sempre più ostile. Gli scienziati del clima indicano che forse non avremo nemmeno l’opportunità di mettere in pratica ciò che oggi stiamo studiando.

 

Secondo l’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite) abbiamo solo undici anni per evitare il collasso degli equilibri ecosistemici (…). Aumento di temperature, innalzamento del livello del mare, desertificazione, eventi climatici estremi distruttivi, scarsità di acqua, cibo, perdita di biodiversità: sono solo alcuni effetti della crisi climatica ed ecologica cui rischiamo di assistere inermi. (…)

 

In questo scenario catastrofico le disuguaglianze sociali si faranno ancora più estreme, poiché il fardello dei costi ambientali si scarica sugli ultimi anelli della piramide: i lavoratori, i disoccupati, gli studenti, i migranti.

 

Chi si trova in cima a quella piramide sono i governi e circa 100 grandi aziende private e pubbliche che stanno provocando la crisi globale e al contempo minimizzano o negano pubblicamente il problema. (…)

 

Ma noi non possiamo stare a guardare mentre “la nostra casa è in fiamme”. Nessuno può.

È per questo motivo che il movimento Fridays For Future, nato e guidato da giovani e studenti, invita tutti a unirsi a questa lotta: una lotta che non conosce età, categoria, gruppo o singoli. L’emergenza climatica ci riguarda tutti, indistintamente.

 

Lavoratrici e lavoratori: per noi siete interlocutori ineludibili. Ciò che rischia di pregiudicare il futuro nostro, dei vostri figli e dei vostri nipoti, è un’emergenza planetaria che innanzitutto pregiudica il vostro presente. (…)

 

Le due lotte, quella per un pianeta vivibile e quella per i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, sono intimamente connesse, anzi: inscindibili. La necessaria conversione a un sistema ecologicamente sostenibile deve andare di pari passo con la tutela dei diritti dei lavoratori e delle fasce più deboli della popolazione.

 

Chiediamo ai governi investimenti ed incentivi per la transizione ecologica che al contempo rispettino i principi di giustizia sociale, ambientale e climatica. (…)

 

Vi invitiamo, quindi, in piazza e nelle strade nella giornata del terzo sciopero globale per il clima, indetto per il 27 del prossimo settembre. Unitevi a noi e se le istituzioni non vorranno riconoscere lo stato di emergenza in cui ci troviamo, sarà la nostra azione, con un’unica voce, a decretarlo.

 

Il futuro è già nel presente, è qui e ora, è in ogni venerdì di mobilitazione, in ogni piazza in ogni città.

 

Fridays For Future Italia

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi