Archivi

#IERI, oggi e domani (1 di 3)

  
Il gruppo ALMAVIVA è nato nel 2005 quando il gruppo COS (call center, 210 mln di fatturato, di proprietà della famiglia Tripi) ha comprato il gruppo FINSIEL (servizi IT, 670 mln di fatturato, di proprietà della Telecom).

L’operazione era stata portata a termine grazie al sostegno di Interbanca (socio al 15%) e di un pool di banche (per il finanziamento) e il peso di quel debito iniziale ha condizionato tutta la storia industriale del nuovo gruppo.

 
Nonostante la riorganizzazione interna e la cessione di diverse aziende, il progetto di espansione/integrazione delle due componenti del gruppo non aveva dato i risultati sperati e la crisi del 2008, che ha colpito il gruppo Almaviva a partire dal 2010-2011, ha aggravato la situazione economico-finanziaria dell’azienda: in pochi anni i ricavi di Almaviva SpA sono passati da 414 mln (2010-2011) a 332 mln (2013-2014).

Il 18 dicembre 2012 l’azienda ha comunicato alle Rsu e ai sindacati metalmeccanici la disdetta di tutti gli accordi collettivi aziendali.

 
La mobilitazione seguita a quell’atto unilaterale ha portato alla sospensione della disdetta e alla stipula (aprile 2013) di un accordo “di armonizzazione” dei precedenti accordi di Almaviva, Almaviva Finance e Almaviva-TSF (oggi fuse in Almaviva SpA).

 
Ma per superare questo periodo di estrema difficoltà è stato necessario che, come dipendenti, ci facessimo carico di pesanti sacrifici, attraverso l’utilizzo dei Contratti di Solidarietà e la sospensione/riduzione di alcuni istituti contrattuali aziendali.

 
Con tre successivi accordi transitori (2016, 2017, 2018) abbiamo progressivamente ridotto questi sacrifici fino alla sospensione dei Contratti di Solidarietà (agosto 2018) e al ripristino degli istituti contrattuali (aprile 2019).

 
Non dobbiamo dimenticare che, con i nostri sacrifici durante il quinquennio di crisi, l’azienda ha beneficiato di un risparmio complessivo sul Costo del Lavoro pari ad almeno 100 milioni di Euro! (continua…)

 
E’ ora di cambiare, vogliamo il Premio di Risultato e non solo

R I S P E T T O P E R C H I L A V O R A

 
Il Coordinamento RSU Almaviva SpA ha indetto lo STATO DI AGITAZIONE da VENERDI’ 31 MAGGIO a DOMENICA 16 GIUGNO con:

  •  1/2 giornata (3H E 48’) di SCIOPERO in entrata VENERDI’ 31 MAGGIO
  • Blocco degli straordinari (per i livelli fino alla 5S) e della presenza oltre orario/maggiori prestazioni (per i livelli 6, 7 e quadri) da Venerdì 31 Maggio a Lunedì 10 Giugno.

Per ulteriori dettagli sulle modalità di attuazione delle singole iniziative si rimanda al comunicato specifico.

Roma, 29 maggio 2019                            RSU Almaviva SpA Roma

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login