metaSalute – Aggiornamento

 

Il 6 agosto sul portale di metaSalute http://www.fondometasalute.it/ è stato pubblicato un comunicato ufficiale del Fondo http://www.fondometasalute.it/cms/resource/432/a-che-punto-siamo.pdf in cui, nel fare il punto della situazione, vengono esposti alcuni dati significativi: in particolare si sottolinea l’aumento di iscritti da 100.000 a 1.600.000 lavoratori e l’erogazione dall’inizio dell’anno di 1.200.000 prestazioni per un valore complessivo di 84 milioni di euro.

 

mètaSalute ha fronteggiato questo notevole incremento non senza difficoltà ma la situazione sta progressivamente migliorando anche grazie allo sdoppiamento del Contact Center, alla più puntuale definizione delle procedure e al costante aggiornamento della documentazione on line, rispetto alla quale vale la pena di segnalare:

 

  1. La pubblicazione, nella sezione Documenti e Moduli è Piani Sanitari, della versione aggiornata della Guida alle Prestazioni Sanitarie, una guida pratica per il corretto utilizzo sia del regime diretto sia di quello a rimborso (http://www.fondometasalute.it/cms/resource/422/guida-alle-prestazioni-sanitarie-e-guide-brevi.pdf). In appendice alla Guida sono disponibili anche dieci Guide Brevi su garanzie specifiche (Ricovero, Visite Specialistiche, Alta Specializzazione e Accertamenti Diagnostici, Pacchetto Maternità, Fisioterapia, Cure Odontoiatriche, Prevenzione, Lenti Correttive, Farmaci, Prestazioni Sociali e Conto Salute)
  2. La pubblicazione del documento di dettaglio del Piano Sanitario B; per consultarlo bisogna accedere alla propria Area Riservata e seguire il percorso Assicurazione è La mia copertura è Dettaglio. Il documento si divide in due sezioni: la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione; quest’ultima è quella di maggior interesse in quanto precisa in modo esaustivo tutte le prestazioni incluse nel Piano B, i massimali previsti e le modalità di erogazione.

 

Nota. Il documento di dettaglio del Piano B contiene anche (Allegato 1) la tabella dei massimali previsti per un elenco specifico di grandi interventi chirurgici (da 18.000 a 45.000 euro per gli interventi in elenco mentre per tutti quelli non compresi il limite è di 8.000 euro). Attenzione però che questi massimali valgono per il caso degli interventi che vengono effettuati al di fuori della rete delle strutture convenzionate mentre, nel caso di interventi effettuati in rete, il massimale è ILLIMITATO, come specificato a pag. 128 del documento (b).

 

 

Ricordiamo infine che:

  • le coperture assicurative previste da metaSalute sono valide solo nei casi di malattia e di infortunio quindi la prescrizione medica deve contenere chiaramente l’indicazione della patologia o della sospetta patologia, in caso contrario le richieste non saranno accettate; anche quest’aspetto è stato nuovamente specificato nella Guida indicata al punto (a), precisamente a pagina 3: Nel caso in cui venissero effettuate prestazioni sanitarie a fronte della sola indicazione di un generico dolore, ovvero algia, quale, ad esempio: cervicalgia, dorsalgia, lombalgia, rachialgia, gonalgia, coxalgia, epigastralgia, addominalgia, non sarà possibile procedere all’autorizzazione alla prestazione diretta o rimborsuale in quanto il termine medico “algia” indica un dolore localizzato o sintomo e non identifica una condizione patologica.”
  • uno degli aspetti di metaSalute in costante miglioramento è quello dei rimborsi, i cui tempi di liquidazione si sono progressivamente ridotti in maniera significativa, ma vi ricordiamo che la strada dell’assistenza diretta (autorizzazione preventiva alle prestazioni) resta quella da preferire ogni volta che è possibile perché non soggetta ai limiti previsti per i rimborsi.
  • esiste la possibilità di presentare un reclamo a RBM nel caso in cui una richiesta venga respinta. Al link http://www.rbmsalute.it/reclami.html si trovano sia il format per il reclamo che il modulo da compilare ed allegare alla richiesta, che ovviamente dovrà contenere in modo dettagliato tutti i passaggi che hanno portato l’assicurato ad avanzare il reclamo. Ci raccomandiamo di seguire questo canale come ultima ratio, nel caso in cui si è assolutamente sicuri di aver seguito correttamente la procedura (diretta o rimborsuale) e si siano allegati tutti i documenti richiesti per la specifica prestazione.

 

NB In questi giorni alcune funzioni del portale sono disabilitate per aggiornamenti sul sw del sistema e potrebbe risultare problematico l’inserimento delle pratiche ma ci hanno assicurato che la piena funzionalità del portale sarà ripristinata in tempi brevi

 

12 settembre 2018                                 Coordinamento nazionale RSU Almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi