PARE, SEMBRA, SI DICE…

 

 

VENERDÌ POMERIGGIO, IN SEGUITO ALL’ENNESIMO SOLLECITO, CI È STATO ASSICURATO CHE, A BREVE, CI VERRÀ COMUNICATA LA DATA PER L’INCONTRO SUI COLLEGHI IMPIEGATI NELLE AREE DI STAFF E NELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO DELLA PRODUZIONE.

  

Sono trascorsi quasi tre mesi dal 7 di marzo 2018, giorno in cui si è svolto il Gruppo omogeneo in cui era stato evidenziato un generalizzato incremento delle attività con il rischio di non poter rispettare le previste scadenze e di non riuscire a conservare lo stesso livello di qualità del servizio, anche a causa dell’elevato numero di giorni di solidarietà.

 
La RSU si era impegnata a presentare all’azienda tutti i temi sollevati e aveva chiesto un incontro specifico, analogamente a quanto più volte fatto per problemi relativi alle aree in cui lavora “personale fatturabile”.

 
La richiesta è stata rinnovata costantemente perché, come abbiamo scritto in un precedente comunicato, “quanto emerso in questo incontro non vada perso perché si tratta di argomenti utili a migliorare la qualità del lavoro e perché separare questa vasta area di colleghi dalle linee produttive è una visione miope e poco rispettosa dell’impegno e del senso di responsabilità di tutti i dipendenti”.

 
Si tratta evidentemente di tematiche trasversali a tutta Almaviva e che riguardano l’organizzazione del lavoro e la necessità di una sua più opportuna distribuzione.

 
Quanto più aumentava il ritardo della risposta tanto più ci sembrava offensivo verso i lavoratori l’inspiegabile silenzio dell’Azienda.

 
Come vi abbiamo detto sembra che questo silenzio si sia rotto e che finalmente qualcosa si stia muovendo.

 
Roma, 4 giugno 2018

rsualmaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi