Archivi

mètaSalute – Assidai

 

Il 16 novembre abbiamo incontrato la Direzione aziendale per definire alcuni dei principali aspetti relativi all’ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA nell’imminenza della scadenza per comunicare l’eventuale disdetta individuale della polizza Assidai che resterà in vigore anche per il 2018 alle attuali condizioni di costo totale annuo e coperture assicurative.

 


Per prima cosa ricordiamo a CHI VUOLE DARE LA DISDETTA AD ASSIDAI CHE DEVE FARLO ENTRO IL 30 NOVEMBRE, come di norma, compilando il modulo di recesso disponibile su MyAlmaviva > Azienda > Io&Almaviva > Assistenza sanitaria > Modulistica Assidai e inviandolo a polizzasanitaria@almaviva.it. La disdetta sarà operativa a partire dal 1 gennaio 2018.


 

Al contrario, CHI NON COMUNICHERÀ LA DISDETTA ENTRO IL 30 NOVEMBRE, RESTERÀ ISCRITTO AD ASSIDAI PER TUTTO IL 2018.

  
Per quanto riguarda gli aspetti più generali, che saranno oggetto di ulteriori approfondimenti nella prossima trattativa, abbiamo concordato con l’azienda alcune condizioni “di base” che garantiscono, per il 2018, la “equa coesistenza” di mètaSalute e Assidai attraverso la loro sostanziale equiparazione dal punto di vista della ripartizione dei costi azienda-dipendente:

  •  per Assidai (costo annuo totale = 340 euro), la quota a carico dell’azienda sarà di almeno 178,50 euro e quella a carico del dipendente sarà al massimo 161,50 euro;
  • per mètaSalute, il costo annuo del pacchetto base (156 euro) sarà interamente a carico dell’azienda, così come previsto dall’ultimo CCNL, mentre in caso di estensione a un pacchetto integrativo la ripartizione dei costi tra azienda e dipendente sarà definita in un successivo e specifico accordo aziendale tenendo conto del suddetto principio di equa coesistenza.

Per conoscere in dettaglio le condizioni e le coperture previste dai pacchetti integrativi metaSalute bisogna attendere che il gestore RBM Salute (appena confermato per i prossimi tre anni 2018-2020) ne definisca completamente le caratteristiche. Comunque si può già dire che, nel passaggio dal pacchetto base ai pacchetti integrativi (sei in tutto, di valore economico crescente, da 200 a 800 euro circa, comprensivi dei 156 euro del pacchetto base), migliorano progressivamente le condizioni, a partire dalla varietà delle prestazioni e degli interventi chirurgici consentiti e fino all’entità dei massimali previsti.

 
Nella scelta tra mètaSalute e Assidai, in ogni caso, non basta ragionare in termini di costi ma è importante considerare la diversa impostazione dei due Fondi perché le coperture previste da mètaSalute sono principalmente orientate alla medicina preventiva e di base mentre Assidai prevede coperture decisamente superiori, ad esempio, per i casi di grandi interventi chirurgici.

 
La disponibilità di Assidai a mantenere le attuali condizioni anche per il 2018 ci permette oggi di gestire una fase di transizione più agevole del previsto e sarà anche possibile, per il prossimo anno, passare a mètaSalute e mantenere contemporaneamente Assidai, con modalità e ripartizione dei costi tra azienda e dipendente che saranno definiti in un successivo e specifico accordo aziendale tenendo conto del principio di equa coesistenza.

 

Le modalità di adesione a mètaSalute per chi conferma l’iscrizione ad Assidai per il 2018 saranno precisate in una comunicazione aziendale

 

➢ Per maggiori info su mètaSalute http://www.fondometasalute.it/

➢ Per maggiori info su Assidai vedi lo schema riepilogativo del iano sanitario su MyAlmaviva

 

17 novembre 2017

coordinamento rsu almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login