Archivi

fimfiomuilm

SEGRETERIE NAZIONALI


Corso Trieste, 36 – 00198 Roma – Tel. +39 06 852621

Comunicato Sindacale
ALMAVIVA: INCONTRO CON L’AZIENDA DEL 9 MAGGIO 2017

Martedì 9 maggio si è tenuto l’incontro tra la Direzione di Almaviva SpA e Fim, Fiom, Uilm Nazionali insieme al Coordinamento Nazionale delle Rsu Almaviva. Per l’azienda erano presenti Antonio Amati (Divisione IT), Smeraldo Fiorentini (Divisione Transportation), Christian De Felice (Direzione Amministrazione e Finanza) e Marina Irace, Andrea Lucente e Andrea Zennaro per la Direzione Risorse Umane e Relazioni Industriali.
Quest’incontro fa seguito a quello del 31 gennaio scorso in cui l’azienda aveva illustrato, in termini generali, l’andamento economico del 2016 e le prospettive per il 2017, fornendo anche indicazioni di massima sullo stato delle insaturazioni e sulle previsioni relative ad assunzioni ed esternalizzazioni.
Le informazioni e i dati, seppur provvisori, che ci sono stati presentati confermano il miglioramento del 2016 rispetto al 2015 (che peraltro aveva rappresentato un’inversione di tendenza rispetto ai peggioramenti degli anni precedenti) e questa progressione trova riscontro nelle previsioni per il 2017, anche grazie ai benefici che dovrebbero arrivare dall’avvio delle attività delle ultime gare vinte (lotti 3 e 4 Consip, secondo semestre dell’anno).
Per il resto si conferma la tendenza positiva nelle aree Transportation e Finance, come pure le criticità di altre aree come, ad esempio, quella di Difesa e Sicurezza e quella degli Enti Previdenziali. C’è attesa per l’evolversi della situazione del progetto Sistri, della gara Agricoltura (in proroga probabile fino al 31 Dicembre) e di altre minori, anche su progetti innovativi.
Permangono infine tutte le criticità della situazione finanziaria, il superamento delle quali potrà avvenire nel tempo attraverso il consolidamento dei nuovi sviluppi e della presenza nei diversi settori di mercato.
In questo quadro l’azienda prevede, nel 2017, un progressivo aumento delle insaturazioni e, allo stesso tempo, un significativo piano di assunzioni (di personale con e senza esperienza) e una crescita delle esternalizzazioni. Rispetto alle insaturazioni si è già verificato in passato (2015) che le previsioni pessimistiche dell’azienda fossero poi smentite dalla realtà ma, nella discussione che si è accesa su questo punto, abbiamo ribadito che è necessario intervenire concretamente per ridurre l’entità del problema con una serie di interventi mirati che vanno dalla formazione (anche attraverso un efficace affiancamento on the job) al rafforzamento dell’organico dei gruppi di lavoro, ove necessario.
Pertanto, al termine della discussione, abbiamo concordato di aggiornare l’incontro al prossimo 24 maggio e di utilizzare l’intervallo di tempo a disposizione per alcuni incontri di approfondimento tra la Direzione aziendale e il Coordinamento delle Rsu su questi temi.
La scadenza degli accordi sui Contratti di Solidarietà e sulla riduzione/sospensione di alcuni istituti derivanti dalla contrattazione aziendale è vicina (30 giugno 2017) e la necessaria trattativa con l’azienda dovrà tenere conto della necessità di avviare l’uscita da una fase di sacrifici, valorizzando i miglioramenti realizzati, e in una relazione con l’azienda che la veda più attiva e disponibile al confronto di quanto fatto finora, superando anche quei problemi (corretta applicazione degli accordi, trasferimenti, …) che stanno pesando negativamente sugli attuali rapporti.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
COORDINAMENTO RSU ALMAVIVA SPA

Roma, 10 maggio 2017

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login