Archivi

REFERENDUM SOCIALI

LAVORO, SCUOLA, LEGGE ELETTORALE

Le leggi approvate negli ultimi anni, in primo luogo sul lavoro e l’istruzione, hanno stravolto i diritti conquistati in anni di lotte e complicato ulteriormente le condizioni, già rese difficili dalla crisi economica, di chi lavora e studia: dilagano la precarietà e la competizione al minor costo possibile, soprattutto negli appalti, il Jobs Act consente di licenziare con pochi mesi di indennità e senza motivazioni, alle scuole pubbliche vengono imposte logiche aziendali assegnando ai dirigenti scolastici i “poteri” di un vero e proprio consiglio d’amministrazione.

Come se non bastasse, a tutto ciò si aggiungono i pesanti interventi sulla Costituzione, sulla legge elettorale, sui beni comuni e sull’ambiente (trivelle, inceneritori, acqua pubblica).

Governo e parlamento non hanno voluto ascoltare le iniziative e le manifestazioni organizzate dalla società civile, dal mondo del lavoro e della scuola che pertanto, in queste settimane, con scadenza alla fine di luglio, stanno raccogliendo le firme per una grande campagna referendaria per abrogare e/o modificare le seguenti leggi ingiuste e sbagliate.

LAVORO. I referendum promossi dalla Cgil intendono:

  • abrogare i voucher;
  • ottenere la piena responsabilità solidale sugli appalti;
  • ristabilire la reintegra sul posto di lavoro nei casi di licenziamento senza giusta causa.

Si firma anche per una legge di iniziativa popolare sulla Carta dei Diritti – nuovo Statuto dei Lavoratori.

SCUOLA. Comitati di insegnanti, studenti e genitori promuovono i referendum per:

  • abrogare la legge che assegna ai dirigenti scolastici il potere di decidere discrezionalmente sulla scelta dei docenti e sul loro percorso professionale;
  • abrogare l’obbligo minimo di alternanza scuola lavoro anche in assenza di vere attività formative;
  • abolire i finanziamenti privati alle singole scuole aumentando quelli alle statali.

Si firma anche per una legge di iniziativa popolare sul diritto allo studio universitario.

LEGGE ELETTORALE (Italicum). Referendum promossi da un comitato di costituzionalisti per:

  • abolire il voto bloccato ai capolista;
  • abolire il premio di maggioranza senza soglia minima.

Per maggiori informazioni: http://www.referendumitalicum.it/

AMBIENTE. Altri comitati raccolgono le firme per ottenere:

  • il divieto di ulteriori trivellazioni anche oltre le 12 miglia;
  • il blocco del piano per nuovi e vecchi inceneritori;
  • la promozione di una legge per un servizio idrico pubblico ed integrato.

Per maggiori informazioni: http://www.referendumsociali.info/

Organizzeremo anche in Almaviva la raccolta delle firme su lavoro, scuola e legge elettorale. Su tutti gli altri temi è online la mappa dei banchetti: http://www.referendumsociali.info/mappa-banchetti/

 

18 maggio 2016                                RSU Almaviva Roma

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login