Archivi

DOMANI 20 APRILE

SCIOPERO E MANIFESTAZIONE PER IL CONTRATTO

 

La trattativa per il rinnovo del CCNL metalmeccanico si è bloccata sullo scoglio principale del salario, dopo più di 5 mesi e 13 incontri, a causa della posizione intransigente della controparte che vorrebbe rinnovare il contratto nazionale senza concedere aumenti.

 

La proposta di Federmeccanica, con l’introduzione del “salario minimo di garanzia”, esclude di fatto il 95% dei lavoratori perché prevede che gli aumenti vadano solo a chi non ha quote di retribuzione derivanti da contrattazione aziendale (superminimi collettivi, premi di risultato, …) e/o da aumenti discrezionali (in Almaviva non avremmo aumenti di contratto nazionale almeno per i prossimi dieci anni!).

 

Ma un contratto nazionale senza incrementi salariali perderebbe la sua fondamentale funzione, quella di difendere le retribuzioni dall’aumento del costo della vita.

 

È chiaro che la controparte vuole indebolire il contratto nazionale metalmeccanico per il suo fondamentale ruolo di tutela per tutti i lavoratori del settore, giovani e anziani, e perché è il riferimento imprescindibile su cui si regge il doppio livello di contrattazione (nazionale più aziendale).

 

Chiara quindi deve essere la nostra risposta con lo sciopero e la manifestazione di domani 20 aprile: dobbiamo dire a Federmeccanica e a Confindustria che abbiamo capito la posta in gioco e che ci opponiamo alla loro pretesa di smantellare il contratto nazionale, a partire dalla mancata rivalutazione dei minimi contrattuali.

 

Ma Il nostro impegno è importante anche per sostenere le richieste più innovative contenute nelle piattaforme sindacali, a partire dalla riforma dell’inquadramento – con l’introduzione delle declaratorie professionali per il settore informatico – e dallo sviluppo di un sistema di informazione e partecipazione attento ai temi dell’ambiente e dell’efficienza energetica.

 

La riuscita dello sciopero e della manifestazione è quindi fondamentale per riaprire la trattativa su basi diverse, costringendo la controparte a modificare la propria posizione.

 

Anche noi di Almaviva, anche in un momento già difficile per il contratto di solidarietà, insieme ai lavoratori delle altre aziende di informatica, siamo chiamati a dare il nostro contributo aderendo allo sciopero e partecipando alla manifestazione dell’EUR.

 

Mercoledì 20 aprile – SCIOPERO di mezza giornata

 

  • Full Time e Part Time verticale: mezza giornata (3h48’) in entrata
  • Part Time orizzontale: mezza giornata in entrata (da calcolare in base alla durata del PT)
  • Turnisti
    • mattina e centrale: mezza giornata in entrata;
    • notte (tra 19/4 e 20/4) e pomeriggio: mezza giornata in uscita

 

MANIFESTAZIONE – PRESIDIO davanti alla sede della Confindustria

Ore 9, piazza Gandhi – Collegamento Metro B (EUR Magliana)

 

Roma, 19 aprile 2016

RSU Almaviva Roma

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login