Archivi

PIANIFICAZIONE FERIE: IL BALLETTO DEGLI IRRESPONSABILI

 

L’azienda per una volta aveva fatto la cosa giusta: in attuazione dell’accordo del 28 Aprile scorso, aveva riaperta la pianificazione ferie 2015, comunicando correttamente a tutti i dipendenti il nuovo target e l’esigenza di aggiornare la pianificazione entro il 31 Maggio.

 

Ma poteva essere così semplice ?

 

No, evidentemente no: c’è sempre qualche genio in agguato, qualche artista incompreso che ha bisogno di esprimere la sua sregolatezza.

 

Così, pensa che ti ripensa, et voilà la trovata brillante: una nuova comunicazione a tutto il personale che anticipa la scadenza della pianificazione al 20 Maggio.

 

Peccato che questa nuova comunicazione sia irricevibile.

L’accordo del 28 Aprile, infatti, stabilisce che “ciascun dipendente dovrà pianificare le ferie (…) entro il mese di maggio p.v.”.

 

Quindi, ogni dipendente può e deve attenersi all’accordo, pianificando le ferie entro il mese, come dice l’accordo e come diceva la prima comunicazione (quella semplice, quella giusta).

 

Ogni altra richiesta, verbale o scritta, comprese quelle che invitano a pianificare in un mese piuttosto che in un altro, non va considerata attendibile.

 

 

15 maggio 2015                           Coordinamento RSU Almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login