Login

IL PUNTO SULLA SEDE DI CASAL BOCCONE

 

Si è tenuto ieri l’incontro con il Presidente della Commissione Mobilità del III Municipio Dott. Fabio Dionisi e il Mobility Manager di Almaviva SpA Ing. Stefano Capelli sollecitato dalle RSU di Almaviva SpA e Almaviva Contact.

 

Ecco un sintetico resoconto sugli argomenti trattati nella riunione:

 

VIA DI CASAL BOCCONE

Per quanto riguarda il problema della viabilità stradale e pedonale ricordiamo che, il progetto iniziale, fine lavori prevista entro la metà di gennaio 2014, non prevede né attraversamento pedonale né un’eventuale svincolo per l’inversione di marcia su entrambe le direzioni .

Questo ultimo aspetto, una volta ultimati i lavori, renderà ancora più difficile la possibilità di attuare brevi deviazioni di linee ATAC perché impedirà il rientro dell’autobus sul percorso principale.

Il dott. Dionisi ci ha comunicato che esiste già un progetto per facilitare la viabilità ma, per la sua realizzazione, è più opportuno attendere la consegna di via di Casal Boccone. Infatti, eseguire modifiche in corso d’opera, comporterebbe un blocco dei lavori per almeno due anni, che è il tempo necessario ad ultimare tutti i passaggi burocratici e tecnici previsti.

E’ stato comunque precisato che la realizzazione delle varianti sarà ovviamente condizionata alla disponibilità dei necessari finanziamenti.

Le rappresentanze sindacali hanno inoltre fatto presente la pericolosità di via di Casal Boccone per la scarsissima illuminazione.

La responsabilità di questi ritardi è di ACEA nonostante Almaviva abbia da tempo dato la disponibilità a fornire il collegamento per alimentare l’impianto di illuminazione stradale. Il Dott. Dionisi ha contattato un referente ACEA durante l’incontro  ricevendo la conferma dell’attivazione dell’illuminazione stradale per metà Dicembre.

 

ATAC

Ad oggi il Municipio e’ riuscito ad ottenere l’approvazione per il prolungamento del 435 fino alle ore 24 anche per i giorni di Sabato, Domenica e Festivi; il prolungamento che dovrà essere operativonel più breve tempo possibile.

Si e’ richiesta fortemente la possibilità di avere un collegamento diretto Ponte Mammolo/Casal Boccone e, comunque, di dare priorità ad un collegamento con la metropolitana (linea B e B1).

Attendiamo riscontri dal Municipio sull’eventuale accoglimento di queste richieste.

 

PARCHEGGIO

La proprietà dello stabile, un fondo di investimento immobiliare, non è per il momento intenzionata ad effettuare l’ampliamento del parcheggio anche se il progetto esecutivo è stato approvato anche dalle autorità competenti (Comune, Municipio).

L’Azienda non intende farsene carico perché non ha ottenuto l’accordo con la proprietà per la compensazione dell’onere conseguente all’esecuzione dei lavori.

In sostanza, si dovrà continuare a convivere con la cronica carenza di posti auto.

 

NAVETTE

In questi primi giorni di attività del nuovo servizio sono emersi una serie di problemi che abbiamo rappresentato all’azienda. Sono stati illustrati i dati sulla fruizione/frequenza delle corse e, nel rispetto delle richieste che ci sono pervenute in merito, si è convenuto di fissare una tabella che definisca gli orari di partenza e di arrivo e, approssimativamente, anche quelli del passaggio nelle due fermate previste in corrispondenza della 2° area di parcheggio in direzione Talenti e della fermata ATAC di fronte al supermarcato ELITE. Queste due fermate saranno rese obbligatorie.

Le partenze da Casal Boccone saranno ogni 20 minuti circa e abbiamo chiesto di avere come riferimento gli orari del precedente servizio che era stato organizzato in modo da rispettare le esigenze derivanti dagli orari di lavoro sia nel CRM che nell’IT.

L’azienda continuerà a monitorare l’andamento delle corse in modo da approntare le necessarie modifiche.

Infine, sottolineando che Almaviva è stata invitata a partecipare al Piano di Eco Mobilità 2012 – 2020 del Comune di Roma proprio grazie al servizio di navette recentemente cancellato, (vedi la news del 19/10/2011) abbiamo fatto presente al Presidente della Commissione che, secondo quanto previsto dalla legge sulla Mobilità Sostenibile delle Aree Urbane, l’Agenzia della Mobilità del Comune di Roma ha la facoltà di coordinare le aziende che hanno il Mobility Manager per realizzare servizi di navette condivisi e facilitare la ripartizione dei costi tra le partecipanti.

 

19 Novembre 2013

RSU ALMAVIVA SPA 

RSU SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL ALMAVIVA CONTACT

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi