UN’AZIENDA CHE “PRODUCE” FERIE

 

 

Alla ripresa dopo il periodo feriale l’Azienda non ha trovato di meglio che convocare le RSU per informarle che è sua intenzione imporre unilateralmente ulteriori 2 giorni di chiusura delle sedi nel mese di settembre.

Con questa iniziativa l’Azienda dimostra:

  • Di avere una Direzione del Personale totalmente inaffidabile, perché smentisce accordi firmati meno di 2 mesi fa sulla stessa materia e perché non è in grado di ottenere dalle linee produttive il rispetto degli accordi firmati (violazione al ribasso della pianificazione ferie concordata);
  • Di avere un vertice societario incapace di affrontare i veri problemi dell’Azienda, se non con soluzioni tampone, inique ed inefficaci;
  • Di avere dei dirigenti di linee produttive che da una parte accettano l’impegno alla fruizione delle ferie ma dall’altra non sembrano capaci di gestire correttamente la pianificazione delle stesse, con frequenti problemi nella conduzione delle attività e nei rapporti con i clienti.

Per questi motivi esprimiamo la nostra più ferma contrarietà a questa imposizione, riservandoci tutte le azioni che riterremo necessarie e che discuteremo in un Coordinamento unitario delle RSU da convocare con urgenza.

 

 

Coordinamento RSU Almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi