12 e 13 giugno 2013

a due anni dalla vittoria referendaria per l’acqua bene comune e contro il nucleare

BUON COMPLEANNO, REFERENDUM!

Il secondo anniversario del referendum per l’acqua bene comune e contro il nucleare sarà l’occasione per ribadire l’importanza del rispetto degli esiti referendari.

 

 

–          Con il tentativo di varare la nuova tariffa idrica vogliono di fatto cancellare i risultati dei referendum del giugno 2011 reinserendo, sotto mentite spoglie, il profitto garantito per i gestori e abrogato dal voto della maggioranza degli italiani.

–          La ripubblicizzazione dell’ acqua si può fare ed è un dovere costituzionale.

–         Si scrive acqua si legge democrazia.

 

–          I pericoli di quanto resta del ciclo nucleare in Italia non sono finiti, le centrali nucleari continuano a funzionare a poche decine di chilometri da noi.

–          Mentre la Germania decide di uscire gradualmente dal nucleare, altri paesi europei e del bacino mediterraneo,  tra cui la Turchia, continuano questa pericolosa avventura.

–         Vogliamo un’Europa libera dal nucleare e che riduca la sua dipendenza dalle fonti energetiche fossili. Un altro modello energetico è possibile.

 

Il 12 giugno in Piazza S. Cosimato dalle ore 18

 BUON COMPLEANNO REFERENDUM

 

Incontro pubblico “ Fuori i privati dall’acqua, verso la ripubblicizzazione”

ne parliamo con STEFANO RODOTA’

a seguire PONENTINO TRIO e ASCANIO CELESTINI

In collaborazione con il Cinema America Occupato, aperitivo a sostegno della campagna “A Roma… Pubblica l’Acqua” per la ripubblicizzazione di ACEA.

ROMA, 10 giugno 2013                                             RSU AlmavivA Roma 

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi