Login

PIU’ FORTE E PIU’ CHIARO

(da tutte le sedi)

 

Oltre alla straordinaria adesione allo sciopero, tra le iniziative organizzate a livello territoriale si segnalano le seguenti.

 

A Cosenza-Zumpano l’adesione è stata del 98%. Durante il presidio davanti alla sede è stato registrato un servizio per il TG3 regionale. È stato effettuato un volantinaggio in centro città, davanti alla prefettura di Cosenza. Sono state rilasciate interviste a giornali, radio e televisioni locali.

 

A Roma, dove l’adesione allo sciopero è stata superiore al 90%, oltre ai presidi davanti alle sedi di Casalboccone e Scalo Prenestino, sono stati effettuati  volantinaggi davanti al ministero dello Sviluppo economico, all’Assinform, alla Consip e a piazza della Croce Rossa, dove è la sede centrale di Ferrovie. Nel pomeriggio si è svolta l’assemblea pubblica, con la presenza di Massimiliano Smeriglio, Walter Tocci e Maurizio Zipponi (candidati la Parlamento) e di Imma Battaglia, Luigi Scardaone e Ivano Peduzzi (candidati alla Regione Lazio) e di giornali, radio e televisioni locali, tra cui il TG3 regionale, che ha realizzato un servizio che dovrebbe andare in onda prossimamente.

 

A Firenze l’adesione è stata del 97% e, dopo il presidio davanti alla sede, è stato effettuato un volantinaggio davanti alla sede toscana di Ferrovie. Informazioni e documenti sulla vertenza Almaviva sono state pubblicate da siti e social networks locali.

 

A Bologna adesione all’ 85%. Presidio davanti alla sede e volantinaggio davanti alla sede di RFI (Rete Ferrovie Italiane).

 

A Genova e a Torino, dove lo sciopero ha avuto un’adesione altissima (98% a Genova, 95% a Torino), non sono state effettuate iniziative locali.

 

A Padova l’adesione allo sciopero è arrivata al 95%. Durante il presidio davanti alla sede sono stati distribuiti i volantini sulla vertenza Almaviva anche ai dipendenti delle Banche che hanno sede nelle immediate vicinanze. Nel corso della giornata altri volantinaggi davanti all’Associazione Industriali, alla sede dell’Amministrazione provinciale e a Sarmeola, dove è la sede di Banca Intesa. Contatti e primi articoli pubblicati dalla stampa locale.

 

La mobilitazione a Milano è iniziata in anticipo su tutti gli altri: venerdì scorso i delegati della Rsu hanno organizzato un volantinaggio davanti al teatro Carcano, in occasione di una iniziativa della Fiom sulla rappresentanza nei luoghi di lavoro. In tale occasione sono stati contattati Antonio Ingroia, Nichi Vendola, Massimo Mucchetti, Maurizio Landini, Antonio Pizzinato (già segretario generale della Cgil ed ex parlamentare del Pd), Luciano Muhlbauer (già consigliere regionale del Prc e ora candidato alla Regione con la lista Rivoluzione Civile), Andrea Di Stefano (economista, direttore della rivista Valori e candidato alla presidenza della Regione con la lista  Per un’altra Lombardia). Lunedì 18 lo sciopero ha avuto un’adesione del 98% e, durante il presidio-volantinaggio davanti alla sede dell’Assinform, rappresentanti sindacali ed Rsu hanno incontrato il direttore dell’associazione a cui hanno rappresentato i problemi della vertenza Almaviva. In serata una delegazione della Rsu ha incontrato Antonio Pizzinato.

 

Ringraziamo tutti i lavoratori per la partecipazione e il sostegno dato a tutte le iniziative.

 

Roma, 19 febbraio 2013                                 Coordinamento nazionale RSU Almaviva

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi