Login

MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE

SCIOPERO GENERALE EUROPEO

 

Roma, Bucarest, Praga, Stoccolma, Madrid, Lisbona, Atene e in tante altre città europee, il 14 novembre scenderanno in piazza i lavoratori e le lavoratrici per dire che l’austerità non funziona e che è necessario un cambio di rotta per ridare impulso al lavoro e per ristabilire la giustizia sociale e la solidarietà tra i paesi.

 

Scioperi, manifestazioni e sit-in si susseguiranno per tutta la giornata, in occasione della mobilitazione indetta dalla CES-Confederazione Europea dei Sindacati alla quale ha aderito anche la CGIL con uno sciopero generale di 4 ore e cortei in tutta Italia.

 

A pagare a caro prezzo i costi della crisi e le conseguenze delle politiche di austerità sono proprio i lavoratori e le lavoratrici, mentre “il mondo della finanza e gli speculatori continuano a prosperare” denuncia la CES che sottolinea come in Europa 25 milioni di persone non hanno un’occupazione e che, in alcuni paesi, il tasso di disoccupazione giovanile supera il 50%.

 

Aumentano le ingiustizie e cresce lo scontento sociale, per questo i sindacati europei chiamano tutte le lavoratrici e i lavoratori a partecipare alla giornata di mobilitazione proclamata per mercoledì 14 novembre.

 

Secondo la CES, è indispensabile innanzitutto ricostruire una solidarietà tra i cittadini europei affinché sia sempre più forte la lotta contro lo smantellamento dello stato sociale, la flessibilità del mercato del lavoro, la privatizzazione dei servizi pubblici, la pressione sui salari, i tagli alle pensioni.

 

 

Mercoledì 14 novembre

SCIOPERO di MEZZA GIORNATA (3h48m) in entrata

e MANIFESTAZIONE provinciale

 

CORTEO da piazza Bocca della Verità

(partenza ore 9.30) a piazza Farnese

 

Per il lavoro e la solidarietà

Contro le disuguaglianze sociali

Tutti in piazza il 14 novembre

 

 

Roma, 12 novembre 2012                                              RSU Almaviva Roma

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi