COMUNICATO SINDACALE

Si è svolto il 17 novembre, l’incontro tra l’A.D. di ALMAVIVA, Marco Tripi, Fim Fiom Uilm Nazionali ed il Coordinamento Nazionale RSU di Almaviva.
Nell’incontro L’A.D. ha illustrato il contesto di mercato in cui opera l’azienda e le criticità collegate ad esso, con il calo del mercato italiano dell’IT anche per il 2011, la grande progressione del mercato brasiliano, le potenzialità di quello cinese.

In questo contesto di criticità l’A.D. di Almaviva ha dichiarato che ci sono le condizioni per consolidare e sviluppare le attività del Gruppo attraverso un rafforzamento sia sul piano della struttura patrimoniale che su quello della liquidità, con l’intenzione di supportare gli obiettivi di crescita, ribadendo su questi temi il pieno ed attivo impegno della proprietà.
Sull’andamento aziendale, l’A.D. ha dichiarato che, nonostante il difficile contesto, le prime verifiche sui risultati 2011 si avvicinano alle stime del budget previsto.

E’ stato inoltre illustrato il nuovo assetto organizzativo, orientato ad implementare le attività commerciali e a migliorare l’efficienza produttiva, in una logica di integrazione delle diverse strutture aziendali confluite in Almaviva Spa.

Il Coordinamento ha preso atto di quanto dichiarato dall’A.D. ed ha segnalato la necessità di migliorare il sistema di comunicazione aziendale, soprattutto in una fase così importante, garantendo coerenza tra i processi di comunicazione di ordine generale e quelli di carattere specifico, anche per favorire un confronto chiaro e trasparente sulle problematiche locali.
In relazione alla nuova organizzazione è stata sottolineata la necessità di approfondire, anche per garantire il corretto sviluppo delle professionalità, la discussione sul funzionamento delle strutture trasversali – a partire dalla “Fabbrica del Software” – e di verificare l’andamento del Piano Avanti con particolare attenzione al percorso di inserimento, formazione e crescita professionale degli apprendisti.
Fim Fiom Uilm ed il Coordinamento Nazionale hanno ribadito l’importanza di costruttive relazioni industriali per garantire la corretta gestione degli accordi sottoscritti e per proseguire sulla strada dell’armonizzazione.

L’A.D. ha accolto queste osservazioni.
Il Coordinamento ha quindi richiesto di fare un ulteriore incontro di approfondimento, per verificare sia i risultati di bilancio che l’andamento delle singole aree aziendali, prima della fine del corrente anno.

Roma, 17 novembre 2011

FIM FIOM UILM NAZIONALI
COORDINAMENTO NAZIONALE RSU ALMAVIVA S.P.A.

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi