Archivi

INACCETTABILE…

È inaccettabile che l’azienda scarichi tutte le sue incapacità gestionali ed il problema di un mercato del lavoro ancora non regolato sulle lavoratrici e sui lavoratori!!!

Questo Gruppo è stato il simbolo della precarietà e della deregolamentazione, ed oggi pretende la magia delle regole certe.

A poche settimane dalla firma dell’accordo sui passaggi di livello e nel mezzo della trattativa su:

·        estensione degli orari di lavoro,

·        premio di risultato,

·        miglioramento degli orari di lavoro; invece di trovare risposte in un percorso di crescita dichiara alle organizzazioni sindacali e alla politica una crisi con una violenza ed una arroganza inaccettabili.

Noi pretendiamo serietà, la pretendiamo a partire dal:

·        mantenimento della forza lavoro,

·        termine delle assunzioni di lavoratori precari,

·        estensione dell’orario di lavoro,

·        discussione sul premio di risultato.

 

Sono mesi che denunciamo su Roma l’inefficienza gestionale dell’azienda, sono mesi che produciamo iniziative per descrivere l’unilateralità nell’organizzazione del lavoro, degli orari e nessuno ci da retta, continuando a radicalizzare uno scontro con i lavoratori.

Il gruppo dirigente di quest’azienda probabilmente non ha capito che il tempo della precarietà è terminato, e che la produttività si migliora con il rispetto ed il riconoscimento del valore del lavoro e dei lavoratori.

 

Ora non ci rimane che convincere tutti: azienda, istituzioni, cittadini, attraverso le nostre iniziative che la precarietà va superata:

·        contrattualmente,

·        economicamente,

·        mentalmente.

Nei prossimi giorni:

1.       indiremo le assemblee

2.     terremo una conferenza stampa,

3.     denunceremo all’ispettorato del lavoro la reintroduzione dei lavoratori co co pro,

4.      organizzeremo una manifestazione nel giorno dello SCIOPERO.

Invitiamo tutte e tutti alla massima attenzione e mobilitazione.

 

Roma, 17 gennaio 2008              RSU Slc Cgil, Fistel Cisl e Uil.com Uil  Atesia/Almaviva C.

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Approfondimenti
Login