Login

ASSEMBLEA GENERALE FINSIEL DI ROMA – 28 SETTEMBRE 2000 

 

MOZIONE

I lavoratori della Finsiel di Roma, riuniti in assemblea generale, confermano e rafforzano le critiche espresse dal documento del Coordinamento nazionale Finsiel e di Fim, Fiom e Uilm.

 

E’ inaccettabile la scelta dei vertici aziendali di negare informazione, trasparenza e confronto sul piano industriale e sulle operazioni di riorganizzazione in atto.

 

L’obiettivo che l’azienda persegue non è un obiettivo di rilancio perché si fonda da un lato sull’appiattimento sull’indotto Telecom, dall’altro su operazioni di spezzatino industriale che possono preludere alla vendita dei singoli pezzi con l’unico obiettivo di fare cassa

 

Tutto ciò è ancora più grave perché viene messo in pratica attraverso una sequenza quotidiana di spostamenti arbitrari di singoli lavoratori, che avvengono senza garanzie, senza rispetto delle professionalità acquisite e senza chiarezza sulle prospettive generali.

 

I lavoratori della Finsiel di Roma:

 

·       condannano l’atteggiamento e le iniziative dell’azienda;

 

·       sollecitano il Coordinamento delle RSU del gruppo Finsiel e Fim, Fiom e Uilm affinché vengano intraprese tutte le azioni di mobilitazione uitili a sbloccare e sostenere il confronto sul piano industriale e sulle sue conseguenze per i lavoratori;

 

·       chiedono ai segretari generali metalmeccanici una forte presa di posizione affinché sia chiaro che la difesa dei nostri obiettivi nel confronto sulla ristrutturazione del gruppo Finsiel e dell’informatica di Telecom rappresenta la sola prospettiva, industriale e occupazionale, del settore strategico dell’Information Technology nazionale.

 

 

(approvata all’unanimità con una astensione)

 

 

I Commenti sono chiusi

Coalizione Clima
Archivi